gli sms compiono 25 anni

Gli SMS compiono 25 anni

Quando l’ingegnere di Vodafone Neil Papworth inviò il primo SMS su rete GSM, il 3 Dicembre 1992, non avrebbe mai immaginato che quel gesto avrebbe cambiato definitivamente il mondo della comunicazione.
27 Dec 2017
Pubblicato in: Osservatorio mobile

Si trattava di un messaggio di auguri di buon Natale inviato da un computer a un cellulare. Bisognerà aspettare il 1993 per avere il primo SMS vero, inviato da Mobile a Mobile, da uno stagista della Nokia durante il test del Nokia 2110, entrato in commercio nel 1994. Gli operatori telefonici iniziarono a proporre il servizio ai propri clienti. La diffusione degli SMS dapprima partì in sordina, anche perché in una prima fase era possibile scambiare SMS solo tra utenti che avevano lo stesso operatore. Nel giro di pochi anni, grazie alla diffusione del servizio tra i più giovani, gli SMS si diffusero a macchia d’olio, finché nel 2007 il numero di SMS scambiati negli Stati Uniti arrivò a superare il numero di telefonate.

 

La rivoluzione comunicativa degli SMS

Gli SMS hanno modificato radicalmente il nostro modo di comunicare. La loro diffusione su larga scala ha riportato la scrittura come mezzo di comunicazione veloce e immediato nel quotidiano, ed è proprio l’abitudine nata con gli SMS che ha ispirato la nascita delle app di messaggistica. Anche il limite di 160 caratteri ha influenzato la nostra comunicazione: ci ha abituato a comunicazioni brevi e concise e ha ispirato la nascita di social network come Twitter. Ancora oggi, nonostante il calo degli SMS P2P dovuto alla diffusione dalle app di messaggistica come WhatsApp e Telegram, gli SMS non sono stati completamente sostituiti: gli SMS illimitati nei piani tariffari, la loro disponibilità su tutti i cellulari e senza vincoli dettati dalle reti li rendono, ancora oggi, un sistema di comunicazione di cui non possiamo fare a meno.